il 24 e 25 feb. incontri, film, degustazioni, musica…

rimaflowadmin 9 febbraio 2018 Commenti disabilitati su il 24 e 25 feb. incontri, film, degustazioni, musica…

PROGRAMMA DELLA FESTA

SABATO 24 FEBBRAIO

  INGRESSO LIBERO

ORE 18.00

“E ADESSO ROCK” con i giovani allievi della sezione di musica moderna
della Civica SCUOLA DI MUSICA ANTONIA POZZI di Corsico

a

ORE 19.00

ISOLA ART CENTER – Presentazione  del Laboratorio performativo di serigrafia  a cura di Edith Poirier e Daniele Rossi di Serio Collective. L’evento che si terrà presso la sala Utopia dedicata a Bert Theis e recentemente inaugurata all’interno di RiMaflow, sarà accompagnato da un’esposizione di stampe serigrafiche nate nell’ambito del rapporto di collaborazione e militanza tra la nostra esperienza di autogestione e la pratica artistica di Isola Art Center incentrata sul concetto di Utopia concreta.
a

ORE 20.30

Serata musicale straordinariamente scoppiettante con:

i CARRETTIERI 

Musica e ritmi travolgenti da tutto il mondo tra canti di lavoro, di lotta e serenate d’amore.

BANDA DEGLI OTTONI A SCOPPIO 

Suona per dar voce agli ultimi, agli indifesi, alla gente, ai lavoratori, all’antifascismo, ai diritti ed alla pace.

BANDA FONC

Fanfara Obbligatoria Non Convenzionale, è una banda di strada senza direttore, senza divisa, antifascista e che vuole offrire un contributo artistico per cause locali di lotta politica, sociale, ambientale.

PUNTO RISTORO in compagnia dell’Amaro Partigiano e Birra Fuorimercato

a

DOMENICA 25 FEBBRAIO

ORE 17,00 – Ingresso libero

HEBRON – PALESTINNA -CITTA’ FANTASMA

Testimonianze di vita quotidiana. Lo stato dei diritti umani.

SARANNO PRESENTI:

MUHANNED QAFISHI
Giornalista sportivo e responsabile comunicazione di
Youth Against Settlements (YAS) di Hebron

ABED AMRO
Lavoratore edile e videomaker. Volontario (YAS)

MONI OVADIA
“Sostenere i diritti dei palestinesi è precondizione per ogni trattativa che porti alla pace”

ASSOPACE PALESTINA e RETE della PACE stanno portando avanti la campagna OPEN SHUHADA STREET. Iniziativa internazionale e non violenta contro le misure di restrizione e separazione imposta dal governo israeliano ai palestinesi della città di Hebron e in tutta la Palestina.
La città palestinese di Hebron- Al Khalil nel cuore della Cisgiordania occupata militarmente da Israele, è il simbolo delle discriminazioni e delle violazioni dei diritti umani causate dalla presenza di insediamenti israeliani illegali in Palestina. Agli abitanti palestinesi di Hebron viene negata la libertà di movimento e il diritto di transitare in intere zone della città, per lasciare liberi dalla presenza palestinese gli oltre 800 coloni che vivono nella città vecchia protetti dall’esercito israeliano.
Ad Hebron, è vietato ai palestinesi anche l’ingresso a Shuhada Street, un tempo cuore economico e sociale della città, oggi strada deserta e chiusa da checkpoint. Solo i coloni possono transitare.
La Campagna Internazionale Open Shuhada Street coinvolge ogni anno attivisti e organizzazioni umanitarie in tutto il mondo per chiedere: il rispetto del diritto internazionale e la riapertura di Shuhada Street.

NO ALL’OCCUPAZIONE ISRAELIANA E AGLI INSEDIAMENTI ILLEGALI NELLA CITTÀ DI HEBRON E IN TUTTA LA PALESTINA

 

ORE 18,00 – Ingresso libero

PRESENTAZIONE DEL LUPPOLETO FUORIMERCATO

Un progetto di agricoltura sociale e lavorativo per la creazione di una filiera della birra FuoriMercato

 

ORE 19.30E’ richiesto un contributo di 5 euro

FOOD FILM FESTIVAL/2018 – Parco Agricolo Sud Milano

Degustazioni e film dedicati al cibo – www.foodfilmfestival.info

 

APERITIVO GOURMET ALLA BIRRA FUORIMERCATO:

— Creps alla birra ramada con crema di verze

— Verdure in agrodolce alla rossa laika

— Triangoli di legumi al rosmarino

— Crema di broccoletti alle nocciole

— Torta alla birra

PRENOTAZIONE entro venerdì 23 febbraio:

Tel. 02 91637966 (Portineria RiMaflow) da Lun/ Ven ore 9,00 – 17,00

Oppure:  newsrimaflow@gmail.com

 

ORE 20.30E’ richiesto un contributo di 5 euro

FOOD FILM FESTIVAL/2018 Proiezione del film:

“GENUINO CLANDESTINO – movimento di resistenze contadine”

di Nicola Angrisano – Durata 70’ – Una produzione insu^tv

Dal Veneto alla Campania, dalle campagne del viterbese a quelle emiliane: una nuova forma di “resistenza” sta trovando spazio. Decine di coltivatori, allevatori, pastori e artigiani si uniscono contro le logiche economiche del mercato e della grande distribuzione organizzata, per difendere l’agricoltura contadina, la libera lavorazione dei prodotti, l’immenso patrimonio di saperi e sapori della terra, unitamente alla salvaguardia dell’ambiente. Da questa rete nasce Genuino Clandestino, uomini e donne che lavorano la terra come bene comune da rispettare e da cui trarre benefici attraverso la produzione di cibi sani e genuini.

Il film sarà presentato da TONINO LEPORE di GENUINO CLANDESTINO

 

Comments are closed.